1.395 Views

PUNTEGGIO ERRATO NELLE GRADUATORIE DEL CONCORSO STRAORDINARIO 2018

In seguito alla recente pubblicazione delle graduatorie relative al “Concorso straordinario per titoli ed esami per il reclutamento a tempo indeterminato di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno”, indetto con Decreto DPIT prot. 1546 del 07/11/2018 (pubbl. in GU il 9/11/2018), molti docenti si ritrovano oggi a vedersi negata la valutazione del servizio prestato e/o dei titoli posseduti, con grave pregiudizio ai fini della posizione legittimamente spettante in graduatoria.

Per ciò che concerne l’errata, o mancata, attribuzione del punteggio spettante, sembrerebbe essere stata determinata da un’anomalia del sistema, in quanto molti candidati hanno lamentato di aver inserito correttamente sul portale i titoli posseduti ma che questi, tuttavia, non sono stati acquisiti.

In altri casi, invece, i candidati coinvolti hanno lamentato l’errata interpretazione della tabella di valutazione dei titoli.

Pertanto, il nostro Studio Legale, al fine di tutelare la legittima posizione dei candidati ha predisposto un modello di reclamo (invia richiesta all’email info@avvocatosaia.com), da inviare all’USR competente entro cinque giorni dalla pubblicazione delle graduatorie, o nel diverso termine previsto dall’USR competente e secondo le modalità di trasmissione da quest’ultimo richieste.

Nel caso in cui il reclamo non dovesse essere accolto, si potrà proporre ricorso dinnanzi al TAR entro sessanta giorni dalla pubblicazione delle graduatorie.

INFO

Per richiedere informazioni sul ricorso scrivi al seguente indirizzo email info@avvocatosaia.com – oppure contattaci al seguente numero 091/7462637 o compila il modulo “Entriamo in contatto” precisando nel messaggio la tipologia di ricorso per il quale si richiedono informazioni

TENIAMOCI IN CONTATTO

Ti ricordiamo che potrai visualizzare tutte le news relative alla tutela dei diritti dei docenti sul gruppo Facebook “Scuola e Diritto”, clicca qui per iscriverti – sulla pagina Facebook Studio Legale Maria Saia e sul nostro sito, nella sezione new http://www.avvocatosaia.com/news/

Articolo a cura dell’Avv. Maria Saia