639 Views

Ricorso concorso scuola 2018

Gli esclusi dal concorso scuola agevolato 2018 (clicca qui per approfondimento), il cui Bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 14 il 16/02/2018, e che dovranno ricorrere alla Giustizia Amministrativa per potervi partecipare, potranno presentare la domanda di partecipazione in modalità cartacea (clicca qui per la domanda), considerato che il Bando prevede esclusivamente la modalità informatica di presentazione, ovvero tramite l’accesso alla piattaforma POLIS (art. 4, comma 3 del Bando).

La presentazione della domanda in modalità cartacea, da parte del docente, è finalizzata soltanto a dimostrare, in sede giudiziaria, l’interesse ad agire del ricorrente che, seppure illegittimamente escluso, si è comunque adoperato mediante una soluzione alternativa di presentazione.

All’art. 4, comma 7 del Bando è previsto, altresì, che “Per la partecipazione alla procedura concorsuale è dovuto, ai sensi dell’art. 1 comma 111 della legge n. 107/2015, il pagamento di un diritto di segreteria pari ad euro 5,00 per ciascuna classe di concorso/posto di sostegno per cui si concorre. Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma succursale, IBAN: IT 79B 01000 03245 348 0 13 2407 01 Causale: «regione – classe di concorso/posto di sostegno – nome e cognome – codice fiscale del candidato»”.

La copia del bonifico deve essere allegata alla domanda cartacea, mentre l’originale dovrà essere conversata scrupolosamente dal ricorrente.

La domanda cartacea di partecipazione al concorso dovrà essere spedita entro, e non oltre, giorno 22/03/2018, con raccomandata A/R al MIUR e all’Ufficio Scolastico Regionale di interesse.

Copia della domanda di partecipazione al concorso, copia del bonifico e copia delle ricevute di spedizione delle raccomandate inviate al MIUR e all’USR di interesse devono essere allegate alla modulistica di partecipazione al concorso (clicca qui per scaricare il modulo di adesione).

Potranno aderire al ricorso i seguenti docenti esclusi

  • dottori di ricerca;
  • docenti in possesso di un titolo di specializzazione;
  • docenti in CDC di nuova istituzione A053-A055-A059-A063-A064-A065 (DPR N. 19 DEL 14/02/2016)
  • docenti tecnico pratici (ITP), non inseriti in GAE o in II fascia delle G.I. prima del 31/05/2017;
  • docenti AFAM (nuovo e vecchio ordinamento);
  • docenti con 180 giorni di servizio all’anno, per un periodo di almeno 3 anni, prestato nelle scuole statali, paritarie;
  • docenti abilitati all’estero dopo il 31/05/2017;
  • docenti in possesso del requisito per effetto di un provvedimento giudiziario non definitivo.

Si potrà aderire al ricorso collettivo entro il 31/03/2018, al costo di €. 150,00, da promuovere dinnanzi al TAR Lazio sede di Roma

PER ADERIRE

Per aderire al ricorso scarica il seguente modulo, da inviare entro il 31/03/2018, a mezzo posta, al seguente indirizzo:

Studio Legale SAIA-VALENZA, Via Giacomo Cusmano n. 3, 90141 Palermo

INFO

Per richiedere informazioni sul ricorso scrivi al seguente indirizzo email info@avvocatosaia.com – oppure contattaci al seguente numero 091/7462637 o compila il modulo “Entriamo in contatto” precisando nel messaggio la tipologia di ricorso per il quale si richiedono informazioni

TENIAMOCI IN CONTATTO

Ti ricordiamo che potrai visualizzare tutte le news relative alla tutela dei diritti sul gruppo Facebook “Scuola e Diritto” clicca qui per iscriverti, – e sulla pagina Facebook Studio Legale Maria Saia